mercoledì 24 agosto 2011

Nasce la fondazione cinematografica del cinema “cult”


Per salvaguardare il “cinema di genere” attraverso la conservazione e la promozione culturale. 

Palermo, Agosto 2011. DBCult Film Institute, la fondazione no-profit che archivia il patrimonio cinematografico, è stato inaugurato qualche settimana fa. Il gruppo si prefigge lo scopo di preservare dal decadimento i film “cult”, mantenerne la qualità nel tempo, consentendo la trasmissione futura e la promozione della cultura cinematografica.
L’organizzazione descrive se stessa come “l’istituto della memoria cinematografica”. In quaranta anni di lavoro ed in collaborazione con altre fondazioni e collezionisti privati, ha recuperato film di culto in diversi formati. Inoltre, è stato realizzato un archivio che raccoglie le pubblicazioni relative ai film (libri, riviste specializzate, cineromanzi, brochure, poster, foto di scena, fumetti cinematografici, colonne sonore e così via). DBCult Film Institute è gestito da studiosi di cinema, scrittori e persone che lavorano all'interno dell'industria cinematografica. La cineteca dispone di una vasta banca dati che fornisce informazioni relative alle produzioni, pubblicazioni e articoli di stampa, focalizzando l’interesse sul “cinema di genere”.  I dirigenti del Gruppo promuovono regolarmente attività museali e mostre pubbliche, allo scopo di comunicare la cultura cinematografica e favorirne la diffusione.

DBCult Film Institute archivia regolarmente i contenuti della sua cineteca nel suo sito web: http://www.dbcult.com/, realizzato in inglese a sottolineare ancora di più il respiro internazionale e l’interesse l’utenza estera della Fondazione. DBCult Film Institute, con sede a Palermo, è tra le fondazione leader nel settore del cinema “cult”, ed è specializzata nella sua valorizzazione.

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento